Comunicato del Sindaco

Cari concittadine e concittadini, mi permetto di entrare nella vostra quotidianità, per riferire della situazione di emergenza dovuta alla pandemia da COVID-19.

Data:
19 Marzo 2021

Cari concittadine e concittadini, mi permetto di entrare nella vostra quotidianità, per riferire della situazione di emergenza dovuta alla pandemia da COVID-19.

Come sapete il trend nazionale e regionale dei contagi negli ultimi mesi è in costante crescita e anche la nostra San Cesario non ne è esente.

Tutte le persone attualmente positive, che sento costantemente, alcune asintomatiche e altre leggermente sintomatiche, si trovano nello stato di isolamento familiare e, per esse, sono state attivate tutte le procedure previste dal protocollo per il controllo, il monitoraggio e l’assistenza.

A queste persone mi stringo, con tutti Voi, in un abbraccio e porgo l’augurio di pronta guarigione.

Per effetto dell’Ordinanza del Ministero della Salute del 12 marzo scorso, da lunedì 15 la Puglia è inserita in zona rossa, con le conseguenti maggiori limitazioni alla nostra mobilità e alla nostra socialità.

Come Sindaco, non posso che continuare a chiederVi il massimo rispetto delle misure di precauzione per il contenimento della diffusione del virus: l’utilizzo della mascherina, la frequente sanificazione delle mani, il rispetto della distanza interpersonale e, soprattutto, di essere attenti e responsabili per la tutela della salute delle fasce più deboli.

Ma devo anche chiedervi di non inseguire i numeri, in primo luogo perchè quando si parla di salute tutto diventa molto più serio, quei numeri in realtà rappresentano persone e non è possibile generare confusione o allarmismi.

In secondo luogo, perchè si acuiscono tensioni e si complica il lavoro di tutti coloro che – come noi dell’amministrazione comunale, con il costante e instancabile supporto dei nostri uffici – sono in prima linea sin dall’inizio di questa maledetta pandemia e stanno facendo sforzi considerevoli perché tutto possa funzionare per superare, nel migliore dei modi, questo periodo.

Sempre nella mia veste istituzionale, ho anche il compito di fornirVi un sostegno morale, di dirVi “reagiamo!”, “continuiamo a fare la nostra vita per quello che possiamo”, “continuiamo ad avere un atteggiamento positivo”.

Da ormai un anno stiamo vivendo questa situazione molto difficile e particolarmente gravosa che ha limitato la nostra libertà di movimento, di socializzazione, di impegno sociale, di lavoro e in molti casi di relazione anche con le persone che più amiamo.

Dall’inizio della pandemia la larga maggioranza della nostra comunità ha dimostrato un grande senso di responsabilità e di rigore che ci fa onore e che mi rende orgoglioso di essere Sindaco di questo Comune.

Sono certo che, anche con l’approssimarsi delle prossime festività Pasquali, dimostreremo grande sensibilità civica, consapevoli che il comportamento di ognuno di noi può influire sulla situazione dell’intera nostra comunità.

Da parte mia assicuro che l’Amministrazione Comunale continuerà ad essere al Vostro fianco e ad impiegare tutte le energie e le risorse a disposizione per rendere l’emergenza il meno gravosa possibile.

Mi sembra giusto elogiare pubblicamente il grande e costante lavoro che stanno facendo ogni giorno tutte le Forze dell’Ordine e, in particolare, la nostra Polizia Locale e la stazione dei Carabinieri di San Cesario.

Il loro impegno è molteplice e sta andando ben oltre i classici controlli sul territorio e delle persone in circolazione o delle attività produttive e commerciali, per l’ottemperanza delle disposizioni contenute nei vari decreti e ordinanze.

I nostri agenti hanno sinora svolto un lavoro eccezionale e gestito egregiamente l’emergenza, senza far mancare il necessario supporto all’attività ordinaria dell’Ente, i servizi di front office e le necessarie spiegazioni alle numerose chiamate che arrivano ogni giorno al Comando.

Per tutte queste ragioni a tutto il corpo della Polizia Locale di San Cesario e ai nostri Carabinieri dobbiamo far sentire aiuto, vicinanza e gratitudine da parte di tutta la comunità.

Permettetemi un ultimo pensiero rivolto alle nuove generazioni: oggi viviamo un tempo dominato dall’incertezza e dove è facile che attecchiscano la rabbia, la refrattarietà alle regole, il desiderio di sentirsi grandi infrangendo i limiti.

Voi giovani dovete rifiutare il linguaggio della violenza, l’opporVi alle forze dell’ordine o infischiarVi di quel sistema di prescrizioni a cui oggi è necessario attenersi per contrastare questo nemico subdolo che è il Covid.

Dovete essere i primi a reagire e a mostrare quel senso civico che vi renderà rivoluzionari!

Forza ragazzi, forza concittadini, insieme ne usciremo!

Il Sindaco

Fernando Coppola

Ultimo aggiornamento

19 Marzo 2021, 11:31

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento